ZENER 1992

I CONSIGLI GIUSTI PER SBAGLIARE IN BORSA. Così se perdete i vostri soldi non venitemi a dire che non ve lo avevo detto. mail: zener.blog@gmail.com Sono su Skype: zener

venerdì, luglio 28, 2006

ROE, ROI, ROS

Riprendiamo il discorso da dove lo abbiamo lasciato...(clicca qui )

Questa volta calcoleremo degli indicatori per valutare un'impresa dal punto di vista della sua redditività: sono
ROE . Return on Equity
ROI: Return On Investments
ROS: Return On Sales

Prossimamente, per evitare minestroni, calcoleremo anche altri indicatori che misurano la convenienza e l'opportunità di un investimento in azioni in una società quotata: sono
EPS: Earning Per Share
BVPS: Book Value Per Share
PBV: Price Book Value

Prendiamo nota, dalla solita Trimestrale di TREVI (è disponibile cliccando qui) dei seguenti dati evidenziati in azzurro ed in giallo.

RICAVI TOTALI : 163.162 milioni
RISULTATO OPERATIVO NETTO o EBIT
: 16.114 milioni
RISULTATO NETTO /UTILE
: 6.476 milioni
CAPITALE INVESTITO NETTO
: 243.869 milioni
PATRIMONIO NETTO
: 107.514 milioni

Ho evidenziato dei dati percentuali in giallo : sono i calcoli già effettuati del ROE, ROI e ROS. ... vediamo adesso come si ricavano.

ROE
COS'E':
Acronimo di Return on Equity cioè il ritorno sul capitale proprio o patrimonio netto(capitale sociale + riserve + utili esercizio non distribuiti – perdite esercizio).
Per spiegare in maniera molto semplicistica cos'è il patrimonio netto si può asserire che è “l'investimento” iniziale che i soci fanno per costituire un'impresa: infatti essi ci mettono i soldi o altri valori (capitale sociale) per dare vita ad una realtà economica (la società) : il patrimonio è quindi il primo e vero proprio investimento che può crescere (accantonando utili e riserve) o diminuire (portando a “nuovo” delle perdite) in ragione dei risultati economici conseguiti.
Nel bilancio il patrimonio netto è nelle passività: è classificato come un debito...
Per trovare la ragione di questo debito immaginate la cosa dal punto di vista religioso: la nostra vita ci è stata data dal Signore che un giorno o l'altro se la riprenderà: quindi siamo debitori verso il Signore di ciò che ci ha dato.
In questo caso il primo “soffio vitale” della società è costituito dal suo patrimonio che “è un debito verso i soci che hanno messo il grano”: spetterà alla stessa società conseguire i migliori risultati (gli utili) per arricchire tale valore.
A volte, quando le cose vanno male si chiede un sacrificio ai soci per non morire o per conseguire migliori risultati: questi sacrifici si chiamano appunto aumenti di capitale...

A COSA SERVE: serve per misurare la reddittività del patrimonio (cioè per capire se ne è valsa la pena di metterci dei soldi! :)
E' un valore espresso in percentuale.

COME SI CALCOLA: RISULTATO NETTO atteso / PATRIMONIO NETTO x 100
ROE di TREVI
: prendete il Risultato Netto prodotto nel trimestre e moltiplicatelo per 4:
6.476 milioni X 4 = 25.904 milioni abbiamo ottenuto il Risultato netto atteso

Quindi: Risultato netto atteso 25.904 mil / Patrimonio netto 107.514 mil X 100 = 24,09%
Osservate quanto riportato sulla trimestrale: il dato è identico.

COSA SIGNIFICA: significa che la società ha prodotti utili che in termini precentuali "rendono" il 24,09% sul patrimonio (cioè su quanto investito dai soci ...ecc. che poi è cresciuto.. ecc.)

ROI
COS'E':
Acronimo di Return On Investments, cioè ritorno sugli investimenti o capitale investito netto (valore merci in magazzino + valore immobilizzazioni + crediti v/clienti – debiti verso fornitori) ...capitale investito dalla società.
Il termine investimento in questo caso riguarda gli investimenti effettuati dalla società quale ente distinto ed autonomo dai suoi soci fondatori.

A COSA SERVE: serve per misurare la redditività degli investimenti effettuati (dalla società).
E' un valore espresso in percentuale.
COME SI CALCOLA: EBIT atteso / CAPITALE NETTO INVESTITO x100
ROI di TREVI: prendete l'EBIT del primo trimestre (prodotto) e moltiplicatelo per 4:
16.114 mil X 4 = 64.456 milioni cioè Ebit Atteso
quindi
Ebit Atteso 64.456 / Capitale netto investito 243.869 = 0,2643 X 100 = 26,43%
Osservate quanto riportato sulla trimestale di TREVI: il dato è uguale identico

COSA SIGNIFICA: significa che TREVI ha un "ritorno" sul capitale investito del 26,43%...ed è una buona percentuale!

ROS
COS'E'
: è l'acronimo di Return On Sales cioè il ritorno sulle vendite.

A COSA SERVE: serve per misurare il ritorno delle vendite sull'UTILE OPERATIVO.
In parole povere serve a capire quanto margine si produce, in percentuale, sul fatturato o ricavi.
Se io fatturo 1.000,00 ed il mio Risultato operativo è 300,00 significa che 700,00 euro “se ne vanno” in costi per merci, spese generali spese personale ed ammortamenti e mi rimangono 300,00 euro per coprire ancora gli interessi passivi e le tasse.
In questo caso avrò un ROS del 30%.

COME SI CALCOLA: EBIT / RICAVI X 100
ROS di TREVI
: qui il calcolo lo facciamo sul dato trimestrale e non ci avventuriamo in dati attesi.
Quindi:
EBIT 16.114 / Ricavi 163.162 X 100 = 9,88%
Osservate il dato sulla trimestrale che è identico.

COSA SIGNIFICA: significa che per ogni 1000,00 euro di fatturato ne rimangono 98,8 per “coprire” interessi e tasse, gli altri 901,20 " se ne sono andati" di spese correnti ed ammortamenti.
Non è proprio il massimo.

Ok. That's all per il momento.

Ci vediamo alla “prossima” con il calcolo di EPS, BVPS ed il PBV che misurano la convenienza e l'opportunità di un investimento in azioni in una società quotata.
Con la trattazione di questi importanti indicatori sanciremo la fine di questo progetto per iniziarne un altro tutti insieme appassionatamente: valutando le società e confrontandole con esse.

Il discorso potrebbe proseguire nell'approfondimento di ulteriori indicatori, quozienti e multipli utili per altre valutazioni (per esempio Basilea 2 ) ma qui la strada si fa irta di riclassificazioni di bilancio non semplici da spiegare e di difficle portata persino per alcuni addetti ai lavori.
Comunque se si presenterà l'occasione tratteremo di volta in volta le problematiche che si presentano.
Un buon consiglio datomi da DUCA, di Finanzaepolitica: se la cosa interessa copiatevi il tutto su un foglio di Word e se vi riesce fatevi su Excel le formuline per ottenere i risultati di quanto spiegato: io ne ho già uno pronto ...non è un granchè (non sono molto abile) ma per le nostre esigenze funziona alla grande.

Chiunque lo chieda mi lasci un messaggio che glielo mando.

Sono molto graditi consigli, aiuti e critiche costruttive.

12 Comments:

At 1:56 PM, Anonymous Anonimo said...

Here are some links that I believe will be interested

 
At 11:07 PM, Anonymous Anonimo said...

Here are some links that I believe will be interested

 
At 6:00 AM, Anonymous Anonimo said...

I love your website. It has a lot of great pictures and is very informative.
»

 
At 1:52 PM, Anonymous Anonimo said...

Very best site. Keep working. Will return in the near future.
»

 
At 9:22 PM, Anonymous Anonimo said...

ciao. sei un grande. con molta semplicita' esponi regole rigide per conclusioni sensate. ottimo lavoro. e quello che è bello è che il tutto è "indipendente".
mi manderesti il foglio elettronico per calcolare i valori di cui hai postato?
ciao

 
At 9:23 PM, Anonymous Anonimo said...

perdonami..... l'indirizzo mail è il seguente: jasar1@cheapnet.it

sei un grande.

 
At 11:40 PM, Anonymous Anonimo said...

Complimenti!!!
Esprimi in modo semplice e stupefacente concetti molto complessi.
Sarei interessato a ricevere il foglio di calcolo che hai preparato se tu fossi tanto gentile da inviarmelo; ti lascio l'indirizzo e-mail:
trader@torcicoda.it
Grazie mille.

 
At 10:39 AM, Anonymous Anonimo said...

Bello

pur essendo un'ignorante inveterata
da tempo ho studiato il significato di queste percentuali.

mi mancano però alcuni dati per confrontare tra loro le società


Approfitto della tua capacità e competenza per proporti
un'altro calcolo che non mi riesce proprio ... una cosa difficilissima... il calcolo dello Z-Score

 
At 10:37 PM, Blogger Cristian said...

i miei complimenti...sei stato molto chiaro in esporre concetti di tale complessità...i miei docenti universitari non si erano mai sbilanciati in tale raffinate delucidazioni. congratulazioni

 
At 10:38 PM, Blogger Cristian said...

i miei complimenti...sei stato molto chiaro in esporre concetti di tale complessità...i miei docenti universitari non si erano mai sbilanciati in tale raffinate delucidazioni. congratulazioni

 
At 7:29 PM, Anonymous Anonimo said...

ciao!sono una studente quindicenne che studia in un istituto professionale. la materia che piu odio è l economia....non capisco niente..guarda..!!
mi daresti un consiglio su come affrontare questi problemi?grazie mille.

 
At 4:25 PM, Anonymous Anonimo said...

seiii miticooo!!!! Ho aperto 30.ooo siti per riuscire a trovare in modo dettagliato cosa dovevo prendere per determinare il tot investimenti..e sei stato l'unico a spiegarlo in modo semplice e corretto...Bellooooo grazie grazie grazie, ti farò una statua!!!!

 

Posta un commento

<< Home