ZENER 1992

I CONSIGLI GIUSTI PER SBAGLIARE IN BORSA. Così se perdete i vostri soldi non venitemi a dire che non ve lo avevo detto. mail: zener.blog@gmail.com Sono su Skype: zener

venerdì, dicembre 22, 2006

BANCA FINNAT


Mi si chiede di Finnat.
Sono inchiodate e chi mi chiede cosa ne penso mi chiede anche dove "emigrare".
Domanda non facile per come opero: per me i titoli hanno "scadenza breve", non ho grosse pretese e quindi potenzialmente sono tutti buoni o tutti cattivi...dipende dal momento, dai bilanci, dalla mia personale disposizione ecc.
Ergo: non ho risposte precise.
Di massima posso dire:
Ti interessa un rendimento annuale del 4% con pochi rischi? vai su Eni.
Ti interessa lo stesso rendimento del 4% ma con qualche rischio in più? vai su Saras .
Ti interessa diventare milionario entro la befana? vai afff....non starei qui a scrivere sul blog, o meglio lo farei ma dalle Maldive con tanto di cocktail sotto la palma.
Ma sono considerazioni personali pronte ad essere disattese dal mercato per tante ragioni.... basta un beduino che si fa esplodere a Wall Street per esempio.
O un Bill Clinton di turno che si fa fare un "servizio" da una stagista: vi ricordate l'agosto del 1998?
Porca misera: eppure i mercati ne risentirono.
Tornando a Finnat.
Il calo dei margini ed utili dal 2005 non è cosa da poco: siamo nell'ordine di circa il 33%.
Di solito le banche sono piuttosto continue e stabili ed invece qui succede l'esatto opposto.
Adesso a 1,03 valgono ben 24X gli utili previsti per il 2006 pari a 16milioni: tanto per una banca se si pensa che il settore "viaggia" in un range compreso tra 12X e 18X.
All'orizzonte non si intravedono segnali di sorta.
Se anche gli utili dovessero attestarsi a 20milioni non è il massimo: siamo su quei 18X che rappresentano la parte alta del range sopra citato.
Le azioni sono state acquistate nel 2005 a 1,285 quando Finnat registrò un margine di intermediazione unico ed anche gli utili non furono male: 24 milioni.
Lo so: le hai acquistate perchè un tuo amico che lavora in banca diceva che arrivavano a 2,50 euro perchè avevano a che fare con gli immobili del Vaticano ma, anche fosse stato vero - non ho verificato- ormai è storia passata.
Guardare prima di comprare.
Guardare cosa?
Tutto e sopratutto i bilanci, le note nelle trimestrali e se certi risultati sono ripetibili in maniera costante per il futuro.
Un'occhiata anche alla compagine sociale.
Nel caso di Finnat, piccola banca che capitalizza circa 370 milioni, il flottante a disposizione è circa il 22%: non è nemmeno scalabile.
In fondo guardare e valutare non costa niente: è come essere al mercato...prima di comprare tutti guardano e valutano.

2 Comments:

At 10:32 PM, Anonymous Anonimo said...

Seguendo l'analisi tecnica del mio amico, le comprai la primavera 2005 quando veleggiava a 1,3..
Le vendetti dopo 3 gg. seguendo il famoso detto di borsa: "vendi e pentiti".
Salirono ancora per qualche settimana. La storia successiva la possiamo ritrovare nei grafici.
marshall

 
At 12:07 AM, Anonymous prudencio said...

Auguri di buon Natale, Zener.
Complimenti per il tuo lavoro.
Continua così.......ma non dimenticarti Polynt...

 

Posta un commento

<< Home