ZENER 1992

I CONSIGLI GIUSTI PER SBAGLIARE IN BORSA. Così se perdete i vostri soldi non venitemi a dire che non ve lo avevo detto. mail: zener.blog@gmail.com Sono su Skype: zener

lunedì, febbraio 26, 2007

risposta urgente

Risposta veloce che poi torno al travaglio delle comunicazioni IVA...che scadono il 28...

A domande pertinenti è giusto dare una risposta...vado di "grossa" senza andare tanto nel particolare sennò si rischia di fare un minestrone.

D: Nel bilancio è scritto il Risultato Ante Imposte. Ma come hai fatto a calcolare l'utile netto?
R: allora le imposte che gravano su una società sono l'IRES e l' IRAP.
L'IRES si calcola sull'utile pre - imposte (EBT) ed è pari al 33%...occhio se nell'anno precedente ci sono state delle perdite perchè sono riportabili (compesabili) con l'utile conseguito.
L'IRAP è un po più complicata ma non tantissimo: partenza dall'utile pre imposte (EBT) +/- la gestione finanziaria (nelle imprese commerciali gli interessi passivi ed attivi non computano) + costi del personali (escluso quelli per apprendisti - disabili - premi inail che però in bilancio non si vedono...poca roba...) su questa base imponibile calcolate il 4,25%.(...almeno fino al 2006...è un tributo regionale...)
Fate la somma di IRES ed IRAP ; questo dato lo sottraete dall'EBT: troverete più o meno (se non si ha un bilancio più che analitico e fiscale...quello che vediamo è un bilancio civile...poi spiegherò le differenze) l'utile finale....per fare una prova "del 9" fate lo stesso calcolo sul bilancio definitivo (dove il dato imposte è rilevato) ...di solito c'è coincidenza.

D: Se ho un'azienda con solo azioni ordinarie la capitalizzazione si calcola mediante la formula quotazione x numero azioni ordinarie ma se un'azienda che ha anche delle risparmio la formula è sempre quella o bisogna aggiungere anche la capitalizzazione relativa alle risparmio?
R: bisogna aggiungere anche la capitalizzazione delle azioni di risparmio.

D: dove hai ricavato il Patrimonio Netto e il Capitale Investito Netto....non li trovo nel bilancio..
R: nelle trimestrali è possibile imbattersi in "mezze informazioni"; per determinare il patrimonio netto - chessò - a settembre "parto" dall'ultimo dato certo disponibile che sicuramente è nell'ultimo bilancio definitivo (che deve essere pubblicato) ...faccio un semplice esempio sulla composizione del patrimonio netto
+ capitale sociale (se è 1000,00 diviso 1000 azioni il valore nominale di queste ultime è 1,00)
+ riserva legale (fino al 20% del capitale sociale ....ogni anno si porta a nuovo il 5% degli utili civili conseguiti)
+ riserve statutarie (previste dallo statuto)
+ riserve sovrapprezzo azioni (se un'azione ha un valore nominale di 1,00 e facciamo un IPO a 3,00 i 2,00 euro finiscono in questa riserva....1,00 sono già inglobati nel capitale sociale)
+ utili portati a nuovo (al netto dei dividendi distribuiti)
- perdite portate a nuovo

Proprio su questi ultimi due dati si fanno i calcoli sulle variazioni del patrimonio netto dal 31/12/05 al....30/09/06...
Per esempio:
patrimonio al 31/12/2005 = 900,00 (che ingloba già gli utili del 2005 pari a 100)
- dividendi distribuiti 50,00 (il pay out ratio è del 50%...il resto a nuovo...comunque verificare se inseriti in apposita voce delle passività prima del loro pagamento)
+ utile del periodo al 30/09/2006 (o - perdita del periodo) 40,00
Patrimonio al 30/09/06 = 890,00

Capitale Investito netto: devi avere la PFN ...la sommi al patrimonio netto et voilà trovi il capitale investito netto....sennò guardi il bilancio con un occhio allo stato patrimoniale (attività e passività) ma se la società non espone il dato della PFN (ricavabile dallo Stato Patrimoniale facendo il calcolo algebrico delle voci finanziarie...cassa - banche - obbligazioni...con esclusione quindi dei crediti e debiti commerciali) difficilmente troverai informazioni sullo stato patrimoniale (quindi informazioni sull'andamento finanziario)...purtoppo alcune società si limitano ai dati economici (ricavi e costi) tralasciando nelle trimestrali informazioni che vengono riservate solo in occasione della pubblicazione del bilancio definitivo.
Se invece copiassimo gli USA con i loro form Q1 (1 trimestre) o Q2 (2 trimestre) tutti uguali per tutte le società avremmo meno problemi di elugubrazione nei calcoli di rito.
Ma quando hanno fatto la legge sul risparmio (o quello sgorbio che chiamano tale) a nessuno è venuto in mente di uniformare l'informativa verso il pubblico.

Scusa se le risposte non sono il massimo della chiarezza ma ho scritto e sottolineato di getto.

10 Comments:

At 5:53 PM, Anonymous Anonimo said...

L'ho letto anch'io con molto interesse.
E' chiarissimo.
Ne ho masticate di queste cose quando mi dilettavo (mica tanto!) a leggermi i bilanci societari a scopo istruttivo.

Quando ci uniformeremo all'America
(Q1, Q2)?

Saluti.
Marshall

 
At 1:20 AM, Anonymous Anonimo said...

Ok x la Capitalizzazion, meno x gli altri due punti.

Probabilmente non hai visto il link che ti avevo segnalato, se lo guardi forse ci uniformiamo con la temrinologia.

Dal bilancio io leggo

Margine Operativo lordo consolidato=5681

Cioè EBITDA=5681

EBIT=EBITDA-Ammortamenti

nel bilancio è scritto che Ammortamenti=3007, quindi

EBIT=5681-3007=2674

Ora sappiamo che

Utile Netto=EBIT-(Oneri Finanziari+Imposte)

In particolare si ha

Utile ante imposte=EBIT-Oneri Finanziari

Gli oneri finanziari nel bilancio sono uguali a 1027

quindi

Utile ante imposte=2674-1027=1647

Ora per avere l'Utile netto mi serve sapere come calcolare le imposte. Tu hai parlato di IRES + IRAP che però non vanno sottratte all'EBIT, bensì all'Utile ante imposte. Ho capito bene?

A non va molto di mettermi a calcolare le imposte, mi aspettavo che il bilancio mi dicesse l'Utile Netto. Invece mi sembra di capire che così non è.

IRES=33% di Utile ante imposte

ma non ho capito il discorso delle perdite.

Quandi spieghi l'IRAP poi parte dall'Utile ante imposte e tra parentesi dici che è l'EBIT, ma non so se è corretto.

Domanda: ma veramente quando fai le analisi dei bilanci calcoli tu IRES e IRAP? Mi sembra una follia che le aziende non scrivano l'utile netto nel bilancio.

Grazie mille x il supporto

 
At 11:35 AM, Anonymous Anonimo said...

non riesco a capire: ho visto i dati di Dmail al 31/12/2006..ho visto anche i prospetti fatti da me nel 2006 e non ci vedo errori di sorta...
la PFN è indicata chiaramente nella trimestrale;
mancano i dati del patrimonio ma quelli sono facilmente ricostruibili ( ho indicato nel prospetto l'importo del patrimonio);
La trimestrale si ferma all'EBT: quando pubblicheranno il bialncio definitivo (aprile)indicheranno anche le imposte;
.
Le società non sono obbligate nelle trimestrali ad indicare il dato dell'utile al netto delle imposte.
Nel bilancio definitivo si.
Io ho cercato di "anticipare" il discorso e dando anche spiegazioni in generale sul calcolo delle imposte.
L'uso degli acronimi (EBIT ed EBT) può ingenerare confusione ma le spiegazioni sull'IRAP mi sembrano chiare.
Zener

 
At 12:29 PM, Anonymous Anonimo said...

No non volevo dire che ci sono errori. Ho confuso EBIT con EBT. Cosa significa EBT?

Ora ho capito che tu hai anticipato le loro mosse.

Quindi mi confermi che per calcolare IRES devo calcolare il 33% di EBT (anche se non ho capito bene cosa è questo EBT).

 
At 1:50 PM, Anonymous e-steban said...

Provo a fare il secchione di turno ...

EBT è l'acronimo di "Earning before taxes" ovvero utile prima delle imposte, mentre EBIT sta per "Earning before interests and taxes" e quindi è l'utile prima della gestione finanziaria e delle imposte.

saluti

e-steban

 
At 2:16 PM, Anonymous Anonimo said...

Confermo quanto detto da Este.
Comunque è vero: sti acronimi portano confusione...io li uso perchè mi evitano di "allungare" i concetti ...se espressi in italiano..
scusate: sto cadendo nell'errore di usare terminologie date per scontate..ciò che non voglio.
Zener

 
At 2:20 PM, Anonymous Anonimo said...

IRES: è giusto come hai detto Salva!
si calcola sull'EBT.
IRAP: fai questo calcolo.
EBT
+ interessi passivi
- interessi attivi
+ costi del personale
= base imponibile X 4,25% = IRAP.

In certe imprese (quelle di Infomation techonologies in particolare) il 4,25% è relativo....nel senso che l'aliquota effettiva è molto più alta di quella nominale..
speriamo che chi governa se ne renda conto.
Zener

 
At 2:21 PM, Anonymous Anonimo said...

per Marshall:
speriamo che qualcuno sia ccorga presto che è l'ora di uniformarsi agli USA in materia di informativa.
Invece ogni società adotta i suoi schemi spesso lacunosi come denuncia l'amico Salvatore.
Zener

 
At 4:23 PM, Anonymous Anonimo said...

grazie sto imparando più da voi blogger che da alre fonti
grazie

 
At 4:30 PM, Anonymous Anonimo said...

salve
vorrei rilevare un'attivita dal quale vorrei gestirla io con mia moglie.
i dati dei costi ( comprensivo di mutuo,affitto mura,bollette,vigilantes,merci acquistate,inps annuale di 2 persone) 45000€
i dati dei ricavi
88500
ora come ricavo IRES e IRAP??

 

Posta un commento

<< Home