ZENER 1992

I CONSIGLI GIUSTI PER SBAGLIARE IN BORSA. Così se perdete i vostri soldi non venitemi a dire che non ve lo avevo detto. mail: zener.blog@gmail.com Sono su Skype: zener

venerdì, giugno 01, 2007

8 per mille

questa devo scriverla e poi torno al mio lavoro.
Mi chiama una contribuente.
La hanno ben ben tartassata di imposte questo anno.
Le ho mandato gli F24 rateizzati per mail.
telefonata.
Mi attendo i soliti chiarimenti su come e perchè paga così tanto.
Ma - clamoroso al Cibali - mi chiede di destinare l'8 per mille allo Stato dopo aver visto Annozero ieri sera.
"ha visto i preti cosa fanno?"
Capisco a cosa si riferisce: preti pedofili.
"no..non l'ho visto...stavo leggendo il Tromba" (questo glielo avrei voluto dire).
"io l'ho fatto vedere anche a mio figlio in modo che capisca...non dia l'8 per mille alla Chiesa...a chi posso darlo...lei cosa ne pensa?"
" mah ci sono i Barboni del 7 settimo giorno ed i Topi Bisognosi di Cure...almeno mi sembra...mi preoccupano altre cose per la verità..(ovviamente i Topi non l'ho detto ma i Barboni del 7 giorno sì)...comunque Signora i preti sono uomini..anche loro cadono in tentazione..una rondine non fa primavera...ecc...non si può fare di tutta l'erba un fascio.....ecc".
"comunque lo dò allo Stato"
"nuuuuuu....lo Stato nuuuuuuuuuuu!...ma come? havisto che bei quadretti che le ho mandato?....signora! dopo che li hapagati quegli F24 li dovrebbe incorniciare con quello che le sono costati!...e mi parla di Stato!...i preti che conosco io si fanno un culo pazzesco per raccogliere cibo ed organizzare opere pie per i derelitti...non si può dire la stessa cosa per Stato = Politici"
"Vabbè ha ragione però lo dia allo Stato...quei bambini!"
OK: lo darò allo Stato per deontologia professionale.
Però dico una cosa: andate a conoscere quei preti di periferia...guardate cosa fanno per la povera gente...troverete solo pura dedizione.
Poi fate un confronto con Stato, stipendi ai Politici, auto blu, ecc.
se trovate anche lì un minimo di puro spirito di dedizione vuol dire che siete tornati indietro nel tempo all'epoca di De Gasperi.

18 Comments:

At 1:11 PM, Anonymous Anonimo said...

Il filmato della bbc mandato in onda ieri sera mira proprio a questo che lei ha raccontato nell'esperienza della signora , screditare la chiesa e i suoi uomini.
Il filamto non è attendibile, i racconti sono tutti di piu' di 10 anni fa, alcuni addirittura di 20 e 30 fa. Non c'è nessuna possibilità di riscontro oggettivo e provabile.
Il tizio che apre il film con l'intervista non è credibile, si vede che recita, e poi se non è stato condannato da nessuno e si è "rifatto" una vita come è possibile che si vada a sputtanare in televisione davanti al mondo intero? Per favore...
Sicuramente degli uomini di chiesa hanno fatto cose tremende a bimbi indifesi approfittando della fiducia, ma da qui a voler screditare l'istituzione intera ne passa. Gli uomini sono responsabili delle proprie azioni e comunque ne risponderanno davani a Dio, questa è l'unica consolazione in questo mondo che ogni giorno di piu' va alla deriva.
La chiesa è l'ultimo baluardo contro il social-consumismo-libertario e chiaramente è un obbiettivo facile e prevedibile.
Grazie dello spazio concesso, la leggo sempre volentieri.

Emanuele Boschin

 
At 1:14 PM, Anonymous Anonimo said...

Non una rondine, ma uno stormo. Comunque anche io scelgo la Chiesa solo perchè è il minore dei mali e poi, a parte i preti "buoni", c'è l'immenso patrimonio artistico che va salvaguardato.

By Mat

 
At 1:47 PM, Anonymous Anonimo said...

Vi segnalo il bell'articolo "san pietro real estate" apparso sul n. 20 del mondo un paio di settimane fa. La Chiesa ha un impero immobiliare (e non) spaventoso, messo a frutto senza troppi scrupoli, con gente sfrattata via di casa quando c'è stata occasione di impiegare i fabbricati in modo più profittevole. Lo Stato farà schifo, ma la chiesa non ha di certo bisogno del mio 8 per mille per predicare bene e razzolare male. E questo a prescindere dallo schifo della pedofilia.

 
At 1:57 PM, Anonymous Anonimo said...

Se non ci fosse la chiesa lo stato sarebbe già sul lastrico.
Solo i francescani dove vivo(piccola cittadina) io danno da mangiare a 300 barboni, disperati tutti i pranzi e tutte le sere. &00 pasti al giorno x diciamo 3 euro di costo(senza considerare il costo del lavoro, i frati non si pagano) sono 1800 euro al giorno, all'anno fanno 657.000 euro.
Pensa alle grandi citta quante migliaia di persone le parocchie sfamano, vestono e se possono gli danno pure un tetto...
Basta con queste frasi e attacchi preconfezionati e per partito preso.
La realtà è che senza il lavoro di questa gente lo stato dovrebbe seguire e aiutare queste persone con un costo pazzesco.
Anzi riflettiamoci bene, lo stato non li aiuta perchè non possono essere munti con le tasse e i balzalli che servono a mantenere i vizi (questi si molto perversi)e gli stipendi di lor signori.
Poi si puo' leggere di tutto tanto non c'è riscontro e contradditorio.

 
At 3:08 PM, Blogger grifo said...

Il mio 8x1000 è andato all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova. Li ne hanno veramente bisogno e li spendono per i bambini non per auto blu e chiese.

 
At 3:13 PM, Anonymous Anonimo said...

Forse parli del 5 per mille, l'8 per mille si da alle confessioni religiose o allo stato.
Comunque il 5 per mille che hai dato all'ospedale di genova non è arrivato a destinazione.
Lo stato dei padroni e dei parassiti si è tenuto il malloppo tutto per se!

 
At 5:15 PM, Anonymous FB said...

Appunto: mi sa che l'8 per mille dato allo Stato farà esattamente la stessa fine che ha fatto il 5 per mille e cioè e rimasto saldamente nelle casse del Tesoro.

Secondo stime ci vorranno almeno un paio d'anni perchè il Tesoro scucia il malloppo, e già questo è scandaloso. E come se non bastasse in questa finanziaria si è deciso che il Tesoro elargirà il 5 per mille (quando?) raccolto fino ad un ammontare massimo di 250 milioni di euro, il resto se lo terrà (le scorse volte si sono raggiunti più di 400 milioni di euro). Alla faccia del rispetto della volontà dei contribuenti e della sensibilità sociale di cui questo governo continua a menar vanto.

Noi tutti, nel frattempo, abbiamo da lavorare ancora fino più o meno alla fine di Luglio/inizio Agosto prima di vedere che i soldi che guadagnamo rimangono nelle nostre tasche. Fino ad allora, staremo lavorando per Visco.

Contenti?

 
At 6:15 PM, Anonymous Anonimo said...

E sul patrimonio immobiliare della chiesa sono riusciti a farsi togliere pure l'ICI, quand'anche fosse adibito ad attività commerciali. Fanno proprio schifo.

 
At 10:19 PM, Anonymous Anonimo said...

Un problema di portata mondiale

LO SPAVENTOSO massacro di bambini della strada in Brasile è solo un esempio di quanto siano vulnerabili i bambini indesiderati. Secondo notizie provenienti da quel paese, ogni anno venivano assassinati diverse centinaia di bambini.

Bambini sono stati brutalmente assaliti a Dunblane, in Scozia, e a Wolverhampton, in Inghilterra, come pure in molte altre zone. Ad esempio, immaginate quanto soffrì Maria, una dodicenne angolana orfana che venne stuprata e rimase incinta. In seguito fu costretta a fare più di 300 chilometri a piedi, dopo di che diede alla luce un bambino prematuro che visse solo due settimane. Maria morì una settimana dopo, di malattia e denutrizione.

Nel 1992 un rapporto dell’UNICEF affermava che questa “‘guerra contro i bambini’ è un’invenzione del XX secolo”. (La condizione dell’infanzia nel mondo 1992) Secondo un rapporto dell’UNICEF del 1996, alcuni sono del parere che “anche le future generazioni del nemico, ossia i suoi figli, devono essere eliminate”. Un commentatore politico si espresse così: “Per sterminare i topi grossi, bisogna ammazzare i topi piccoli”. — La condizione dell’infanzia nel mondo 1996.

In un recente periodo di dieci anni due milioni di bambini sono morti di morte violenta. Altri quattro milioni sono diventati invalidi, ciechi o hanno riportato danni cerebrali a causa di mine terrestri, e devono arrangiarsi alla meglio come milioni di altri che hanno perso la casa nella guerra. Non è strano che un articolo fosse intitolato “Immagini raccapriccianti di bambini brutalizzati dalla guerra”.

Queste atrocità di cui i bambini sono vittime gettano un’ombra sull’umanità e dimostrano infallibilmente che i bambini sono a rischio non solo in qualche paese ma in tutto il mondo. E molti bambini che hanno subìto abusi sono stati anche traditi.

Traditi da quelli di cui si fidavano

Quando la fiducia di un bambino viene tradita, restano a volte terribili cicatrici. Questo avviene specialmente quando a tradire la fiducia è un genitore, un amico o un insegnante. Che il problema degli abusi all’infanzia commessi dai genitori sia di vasta portata si può comprendere dal mucchio di chiamate ricevute da un servizio telefonico dopo la trasmissione del programma “Il silenzio di chi ha paura: smascherare e far cessare l’abuso all’infanzia”, che è stato presentato da Oprah Winfrey, nota conduttrice di talk show negli Stati Uniti. “Le telefonate più sconvolgenti erano quelle dei bambini impauriti, che chiamavano perché volevano sottrarsi ai penosi abusi fisici o sessuali”, ha rilevato il direttore di produzione Arnold Shapiro, citato dal periodico Children Today.

Questo programma ha contribuito notevolmente a confutare l’idea che ad abusare dei minori siano degli sconosciuti grandi e grossi che incutono paura. Il fatto è che “la stragrande maggioranza degli abusi è perpetrata da genitori e da parenti stretti”, conclude Shapiro. Altre ricerche confermano questo dato, indicando inoltre che in certi casi amici di famiglia fidati hanno preparato il bambino e i familiari con il preciso obiettivo di abusare in seguito di lui. L’incesto è la forma più scioccante di tradimento della fiducia.

Gli abusi sessuali commessi dai pedofili rappresentano un’altra minaccia per i bambini di tutto il mondo. Un bollettino dell’Istituto australiano di criminologia dà questa definizione: “La pedofilia è l’attrazione erotica verso i bambini. . . . La pedofilia implica invariabilmente reati come violenza sessuale, atti osceni e reati legati alla pornografia infantile”. — Trends & Issues in Crime and Criminal Justice.

Da ogni parte del mondo giungono notizie rivoltanti su reti di pedofili che sfruttano sessualmente i bambini. (Vedi il riquadro a pagina 7). Le vittime sono bambini di ambo i sessi. Allettati da uomini senza scrupoli, subiscono violenze sessuali e poi vengono minacciati o ricoperti di regali per incoraggiarli a rimanere nel “circolo”. Gli uomini che progettano e compiono questi atti turpi sono spesso noti esponenti della comunità, i quali in certi casi hanno agito con la protezione della polizia e della magistratura.

Gli abusi sessuali ai minori da parte di ecclesiastici causano ulteriore indignazione. Notizie di cronaca provenienti da ogni parte del mondo rivelano quanto siano diffusi gli abusi all’infanzia commessi da ecclesiastici, a volte perfino nel nome di Dio. Ad esempio, un sacerdote anglicano, che è stato condannato, aveva detto alla sua vittima di dieci anni che “Dio parlava per mezzo di lui [l’ecclesiastico] e che qualsiasi cosa lui o [il ragazzo] facesse Dio l’amava e perciò era giusta”.

In Australia la recensione di un libro sull’argomento ha commentato gli abusi all’infanzia commessi da ecclesiastici e da altri che occupano posizioni di fiducia. (The Battle and the Backlash: The Child Sexual Abuse War) La recensione diceva che le organizzazioni coinvolte sembravano più interessate a limitare il danno alla propria immagine e a proteggere se stesse che a proteggere i bambini indifesi.

Effetti sconvolgenti

Un bambino di solito ha fiducia in modo completo, senza riserve. Se perciò questa fiducia viene tradita, la giovane mente senza sospetti ne è sconvolta. Una pubblicazione fa notare: “Persone e luoghi che prima erano segno di sicurezza o sostegno vengono associati con il pericolo e la paura. Il mondo del bambino diventa meno prevedibile e controllabile”. — Child Abuse & Neglect.

A causa di questi abusi, che in molti casi durano anni, alcuni bambini hanno avuto problemi sociali e psichiatrici in seguito, anche da adulti. Questo tradimento della fiducia è tanto devastante proprio perché il bambino viene sfruttato in quanto tale. Tuttavia molti bambini che sono vittime di abusi non ne parlano mai con nessuno, cosa su cui i molestatori contano molto.

Negli ultimi anni le prove che il problema degli abusi all’infanzia è di portata mondiale sono aumentate, tanto che oggi il cumulo delle prove è così grande che non si può né negare né ignorare. Ma la maggioranza riconosce che eliminare gli abusi all’infanzia è un’impresa non indifferente. Per cui sorgono alcune domande: C’è qualcuno che può veramente proteggere i bambini? Come possono i genitori proteggere l’eredità data loro da Dio e salvaguardare la vita dei bambini che sono così vulnerabili? A chi possono chiedere aiuto i genitori?

 
At 11:56 AM, Anonymous Anonimo said...

Bello il copia e incolla, ci daresti il link originale?
Grazie

 
At 1:52 PM, Anonymous Anonimo said...

Zener,
scusa il fuori tema.
Sto facendo ricerche approfondite su EUTELIA. Dovevi parlarne a febbraio, ma non ho letto più niente.
Puoi scrivere qualcosa di quel che sai tu?
Grazie.
Ciao.
Marshall

 
At 5:37 PM, Blogger marshall said...

Bravo, Zener.
Le hai dato belle risposte sulle quali, se ha voglia, può meditare.
Eppoi, non si può di far di tutte l'erbe un fascio.
Anch'io non l'ho visto, perchè proprio non sopporto Santoro. Mi dedico a qualsiasi cosa, pur di non vedere lui!
Ho seguito la recensione del programma, questa mattina a TV Talk (tra gli studenti ospiti fissi, c'è un amico blogger), e il loro giudizio è stato mediamente così, così.
Forse, la tua cliente si dovrebbe documentare di più, in generale, ed in particolare sui programmi di Santoro.
Saluti.

 
At 12:40 PM, Anonymous Roberto said...

Alcuni dati;
solo il 45% di chi presenta la dich. redd. la devolve alla Chiesa,x un meccanismo perverso và poi a questa il 90% del monte 8x1000

Cioè, x il 2005, 984.000.000 euro
di cui;

315.000.000 x i sacerdoti (!)
271.000.000 x culto
145.000.000 x edilizia rel.
110.000.000 x carità (!)
70.000.000 x terzo mondo (?)
70.000.000. beni culturali
3.000.000 fondi di riserva

A questi vanno aggiunti gli insegnanti di religione scelti esclusivamente dalla Chiesa ma pagati dallo Stato.

Chi non è cattolico ha di che lamentarsi, chi lo è, come me, è comunque deluso ed amareggiato
E visto che parla di risparmio da parte dello Stato...
Saluti

 
At 2:04 AM, Anonymous Anonimo said...

Per il primo anonimo.

"Il tizio che apre il film con l'intervista non è credibile, si vede che recita, e poi se non è stato condannato da nessuno e si è "rifatto" una vita come è possibile che si vada a sputtanare in televisione davanti al mondo intero?"

Perchè secondo te essere violentato da un prete è una cosa da sputtanarsi. Vergognati, imbecille. Il violentato è la vitima, non deve certo vergognarsi lui.

 
At 8:39 AM, Anonymous Anonimo said...

Mi sa che non hai capito molto la situazione. Rileggi quello che ho scritto, non ho negato che ci siano state delle violenze e che mi fanno schifo tutti quelli che approfittano dei bimbi. Altro discorso è la credibilità del film e il suo vero scopo. Le interviste e tutto il resto sono pura finzione.
Prima di dare dell'imbecille informati, la bbc ha preso le distanze dagli autori stessi già da mesi, certo santoro e il corriere della sera non te lo diranno mai, l'obbiettivo è screditare. Tu hai delle idee preconfezionate e preconcette.
Credi a quello che vedi e a quello che ti raccontano.
Ripeto il tipo che apre il film recita. Lo hai conosciuto? Sai se veramente vive in irlanda ora? Sai se era un prete 20 anni fa?
Aprite gli occhi se potete, se invece vi basta credere a quello che vi raccontano con la finzione televisiva significa che vi accontentate di poco.
Tolgo il disturbo e ringrazio il blogger

 
At 11:54 AM, Anonymous Anonimo said...

Denunciare delitti o malversazioni di persone appartenenti alle caste protette del clero, della politica, dei banchieri e della finanza, in Italia e solo in Italia, è considerato una "lesda maestà" e chi parla è tacciato di essere un qualunquista, dissacratore, capo-popolo e messo alla gogna. Roba da matti.
Le vittime, alla fine, sono i carnefici.
E' chiaro che le responsabilità sono soggettive, ma le caste sono responsanbili solo se nel merito dei fatti denunciati assumono atteggiamenti di difesa o passivi se non omertosi.

by Mat

 
At 1:30 PM, Anonymous Anonimo said...

Io l'8 per 1000 l'ho dato alla chiesa perchè se è vero che ci sono preti pedofili (ma anche ladri, corrotti, amanti, anche con prole, etc) è anche vero che c'è un sacco di gente che lavora per gli altri senza secondi fini. Se non ci fosse la chiesa molti non saprebbero dove sbattere la testa. Dove andrebbero, a Palazzo Chigi?

Se però ci sono, all'nterno della chiesa, come in qualsiasi altro posto, cose che non vanno, queste vanno denunciate perchè nessuno può essere al di sopra della legge. Nulla quaestio se la chiesa vuole fare anche processi interni. Anche, però. Se il reato è commesso in un certo paese, la persona va giudicata secondo le leggi di quel paese. E l'obiettivo principale non è quello di punire il colpevole, ma di limitare il rischio che ripeta il reato.
Trasferire semplicemente un prete in un altro posto sperando che sia rinsavito, pentito, guarito, etc significa semplicemente avere a cuore più l'immagine della chiesa che non il benessere dei ragazzini.

Povero Don Bosco, si starà rivoltando nella tomba...

Per saperne di più:
http://www.fisicamente.net/index-564.htm

 
At 4:49 PM, Anonymous Anonimo said...

SEMPRE PER IL PRIMO ANONIMO:

mi sa che sei tu che non capisci l'italiano.

Non mi risulta di aver parlato del film. Per me possono essere pure tutte minchiate. Io ho solo contestato una tua frase. Le idee preconcette ce le avrai tu. Io, siccome a differenza di te che sai tutto, non so se quello che si dice nel filmato e verò o no, non l'ho commentato. Ho solo commentato la tua frase, frase che la dice lunga su chi ha i preconcetti di noi due.

Sarebbe stato sufficiente che tu avessi detto "non era quello che intendevo", ma visto che non l'hai fatto devo desumere che intendevi proprio quello.

Se vuoi proprio sapere la mia opinione sul filmato, non ho bisogno di sapere se è messo su ad arte. Anzi, non me ne frega niente.
Sono cresciuto dentro un oratorio e so da me come funziona. Io un prete che ha provato a farmi certi discorsi l'ho preso a calci in culo, ma ragazzini di 12/14 anni con una personalità meno forte si trovavano tra il terrore per quelle attenzioni e il terrore di fare qualcosa contro la FEDE e contro Dio, ragionamenti che questi bastardi mettono davanti a dei ragazzini vulnerabili e plagiabili.
Poi, appena qualche voce comincia a girare, il prete viene spostato in un'altra parrocchia. E ricomincia la giostra.

Complimenti, continuate a difendere questi personaggi, così ci va di mezzo tutta la chiesa, compresi tutti quei preti (che sono la maggioranza) che vivono in funzione del prossimo.

 

Posta un commento

<< Home