ZENER 1992

I CONSIGLI GIUSTI PER SBAGLIARE IN BORSA. Così se perdete i vostri soldi non venitemi a dire che non ve lo avevo detto. mail: zener.blog@gmail.com Sono su Skype: zener

martedì, giugno 12, 2007

MONTEZEMOLO



Luca lo ricordo in particolare per un paio di cose.

Una volta lo vidi in televisione alle prese con le Iene.

Aveva in mano una semplice maglietta bianca marcata Ferrari.

"costa solo 100 euro" disse tra lo stupore delle Iene- per il "solo 100 cento".

Adesso va dicendo che è uno scandalo che in Italia "solo" lo 0,80 % dei contribuenti dichiara più di 100mila euro.

Insomma: che popolo di barboni ed evasori che siamo!

Forse sarebbe il caso di ricordargli che con la sua Charme Investement SA - società lussemburghese di cui è proprietario al 50% - ha baipassato la tassazione italiana sulle plusvalenze realizzate nell'IPO della Poltrona Frau....

10 Comments:

At 12:20 PM, Anonymous Anonimo said...

sai com'è... c'è chi può e chi non può....
bye
bol

 
At 12:29 PM, Anonymous Anonimo said...

e chi non ne può...più!!!!

 
At 12:44 PM, Anonymous Anonimo said...

Già: chi pote pote
e chi non pote se lo scuote.
Zen

 
At 1:03 PM, Anonymous Frank77 said...

E non dimenticare Zener che quelle magliette erano fatte in Cina.

 
At 1:16 PM, Anonymous Anonimo said...

il bello è che tutta sta risma di gente fa sparire miliardi senza problemi, invece al comune cittadino si contano i peli del culo....ah che bella l'itaglia.... dove il lavoro è + tassato della rendita da capitale..... che paese giusto e equo..:-/ vafanculoooo...
bye
bol

 
At 1:19 PM, Anonymous Anonimo said...

Zener forse dimentichi che in Italia (ma anche nel resto del mondo) c'è chi pontifica solo per gli altri. Montezemolo ha il potere di pontificare, così è e così è sempre stato.
I nostri padri peones credevano nelle autorità glacicanti, noi peones figli siamo più smaliziati, ma il risultato è lo stesso, chi lo prende in c..... siamo sempre noi popolino.

by Mat

 
At 1:22 PM, Anonymous Anonimo said...

Conoscete il detto:

"come mai, come mai sempre in cu... agli operai
d'oggi in poi, d'ora in poi lo vogliamo pure noi."
Consiglio cura astringente.

by Mat

 
At 9:11 PM, Anonymous Anonimo said...

Sono incavolato nero, pago profumatamente dei corsi professionali (estetista) e un coorso per operatore per compiuters (oggi è necessario), ma non posso detrarre niente. Se lavori puoi approfondire la tua professionalità con corsi specialistici e... detrai. Se sei disoccupato sei carne da macello.
Non c'è solo l'IRAP, caro Zener, di ingiusto, ma cose che per logica elementare sono anche peggio.
by Mat

 
At 9:50 AM, Anonymous Anonimo said...

Montezemolo ha ragione, però: la percentuale di contribuenti "sostanziosi" nel nostro Paese è ridicolmente bassa.

E in molti casi non si tratta di evasione, bensì di strategie fiscali molto ben archittettate e condotte in porto. Da noi, mettere in piedi sistemi perfettamente legali, inattaccabili da ogni punto di vista, è attività molto conveniente. Si tratta, come sempre quando si parla di costi, di convenienza. Che in Italia, data l'assurdità del sistema fiscale, NON coincide con i concetti, solitamente strettamente correlati, di linearità ed efficienza.

Perchè quando una persona, tirando le somme, si trova davanti ad una "parcella fiscale" di, poniamo, 100.000 euro, che cosa fa? Ma è ovvio: si dice: cacchio, quanti soldi! E, immediatamente dopo, cerca di spendere meno. Per cui, se mettere in piedi il marchigegno anti-tasse, gli costa tutto compreso anche 60.000, lui risparmia 40.000 euro, che si tiene in tasca per farci quello che vuole.

Qui lo Stato può involtolarsi su sè stesso fin che vuole, ma il ragionamento resta uno solo: se vuole prendersi lui la parte "grassa" di quei 100.000 euro, deve essere concorrenziale rispetto al marchingegno anti-tasse e quindi costare di meno alla persona che si ritrova a dover decidere dei SUOI soldi. Fintanto che il contribuente troverà un vantaggio per le sue tasche nel costruire il marchingegno fiscale - perfettamente legale - niente la mondo gli farà cambiare idea. Oh, e cambiare la legislazione in modo da rendere illegale il marchingegno NON funziona: esiste sempre un altro marchingegno anti-tasse che gli farà risparmiare danari rispetto alle imposte. Bisogna mettere le persone, fisiche e giuridiche, nella condizione economicamente virtuosa, di trovare conveniente pagare le tasse. Ma non perchè "se ti beccano ti fanno un mazzo tanto" (chi ci crede più?), ma perchè pagarle mi costa tanto quanto, o al limite molto poco di più, che mettere in piedi tutto un complicato marchingegno atto a far restare i soldi nelle tasche di chi li ha guadagnati.

Cosa propone invece, da sempre, lo Stato?

Altra cosa, che non viene mai detta quando si parla di queste statistiche, è che si la percentuale di redditi sostanziosi è ridicolmente bassa, ma bisognerebbe aggiungere che quel dato non comprende le rendite finanziarie che, lo sapete meglio di me, sono tassate alla fonte e non vanno iscritte nella dichiarazione dei redditi. Se una persona ha rendite per 300.000 euro all'anno, ma niente altro, nelle statistiche IRPEF lui conta per 0 (zero) euro, dato che non le deve dichiarare visto che sono tassate alla fonte.

 
At 9:51 AM, Anonymous FB said...

Qui sopra sono io, chiedo scusa.

 

Posta un commento

<< Home